Perchè Evolve pump track è più duratura rispetto alle altre pump modulari

TEMPO DI LETTURA

All’interno del percorso di sostenibilità recentemente avviato da Dolomeet, è stata esaminata anche la durabilità dei suoi prodotti, con particolare attenzione alle Evolve Pump Track. Dall’analisi è emerso che le pump track contrassegnate EVOLVE®, realizzate con un composito di lana di vetro e resina di poliestere, presentano una durata superiore rispetto alle altre tipologie di pump track modulari più diffuse.

La metodologia adottata

Il metodo utilizzato per l’analisi ha coinvolto un confronto delle proprietà meccaniche dei materiali, seguito da un’analisi delle proprietà fisiche, al fine di valutare le prestazioni in base ai seguenti parametri:

  1. Modulo di Young: misura l’elasticità del materiale, ovvero la sua capacità di deformarsi sotto l’azione di una forza applicata e di ritornare alla forma originale una volta rimossa la forza.
  2. Tensione di snervamento: indica il punto in cui il materiale inizia a deformarsi in modo permanente quando viene sottoposto a sforzo.
  3. Carico di rottura: rappresenta la massima forza che il materiale può sopportare prima di rompersi o cedere.
  4. Resistenza alla frattura: misura la capacità del materiale di resistere alla formazione e alla propagazione di cricche o fratture sotto sforzo.

Questi parametri sono stati utilizzati per valutare le prestazioni dei diversi materiali e determinare la durabilità delle Evolve Pump Track rispetto alle altre tipologie di piste modulari.

I risultati

I risultati dell’analisi indicano che i materiali impiegati nella produzione della pump track EVOLVE®, essendo rigidi, presentano una maggiore plasticità rispetto all’elasticità. Ciò implica che eventuali deformazioni sono irreversibili.

Tuttavia, una struttura rigida e stabile che contrasti le forze applicate è una caratteristica essenziale. Questo perché consente agli utenti di avere una maggiore sensibilità di guida e di raggiungere la velocità necessaria per un’esperienza ottimale.

Proprietà meccaniche

In particolare, durante l’analisi sono state osservate le proprietà che riflettono la robustezza dei materiali presi in considerazione: sia il composito che il legno hanno dimostrato buone performance in termini di snervamento, capacità di carico e tenacità. Il composito ha mostrato però un’elevata capacità di assorbire le forze applicate. Queste caratteristiche supportano le scelte effettuate nella selezione dei materiali utilizzati per EVOLVE®, che si presenta quindi come un prodotto leggero ma estremamente resistente, in grado di assorbire e distribuire efficacemente il peso in movimento applicato.

Confronto delle proprietà meccaniche dei materiali comunemente utilizzati per le pump track

Proprietà fisiche

Per quanto riguarda la resistenza all’usura, è stata valutata la capacità del prodotto di resistere alle azioni meccaniche che possono causare abrasioni e scalfitture durante l’utilizzo. Su una scala da 1 a 10, i materiali considerati hanno mostrato una resistenza media all’usura, con cemento e composito che presentano performance migliori rispetto al legno. Per quanto riguarda la resistenza agli elementi, è stata considerata l’esposizione dei materiali a raggi UV, acqua salata, acqua dolce e la loro infiammabilità. In questo contesto, il legno risulta ancora il materiale meno indicato, mentre il cemento mostra ottime prestazioni rispetto agli aspetti ambientali considerati. Il composito si posiziona poco dietro il cemento, con una lieve maggiorazione della sua infiammabilità.

Complessivamente, le caratteristiche meccaniche del composito lo rendono il materiale preferito in termini di durata e resistenza per la realizzazione delle pump track modulari.

Confronto delle proprietà fisiche dei materiali comunemente utilizzati per le pump track
Torna al blog
categoria blog (Pump track modulari)
02/04/2024 by Ruatti Eleonora